8-10 anni - Venerdì dalle 17.30 alle 19.00 - Monza

Il corso

Venerdì dalle 17.30 alle 19.00
Sede di Monza

Costo: 
€ 370 soluzione unica
€ 400 in due tranche (€ 200€ + 7 gennaio € 200)

Lezione di prova gratuita:
Venerdì 25 Ottobre dalle 17.30 alle 19.00


a partire da 370 €
contattaci per maggiori informazioni  
Torna alla pagina del corso

In questo corso...

Il percorso che si propone ha il suo centro nel vedere il teatro come gioco e non vuole essere un corso didattico di apprendimento di tecniche. Giocare a fare teatro significa imparare ad esprimersi con fantasia, immaginazione e creatività attraverso una fusione di diversi linguaggi: l'uso del corpo, della voce e del movimento, in relazione con gli altri. Mettersi in gioco in un percorso teatrale aiuta il bambino-ragazzo nella scoperta della propria sfera emotiva e confrontarsi attraverso il teatro con una tematica all'interno di un gruppo diventa momento di crescita e di conoscenza.

Giocare a teatro e con il teatro può essere per il bambino un’esperienza importante e significativa all'interno della quale può sperimentarsi e sperimentare se stesso e gli altri. Un semplice percorso di giochi, esercizi, e semplici situazioni teatrali che guideranno il bambino, come singolo e come membro di un gruppo, alla scoperta delle proprie capacità espressive, fisiche, creative e di relazione con l’altro.

Metodologia
Riconoscimento del gruppo come soggetto principale del percorso all'interno del quale il bambino-ragazzo è chiamato a partecipare in modo attivo attraverso il gioco. Presupposto di questo tipo di lavoro è l'esplorazione e la messa in gioco delle capacità dei singoli e il riconoscimento e la valorizzazione delle diversità e dei limiti del singolo come risorse dell'intero gruppo. Coinvolgimento del bambino-ragazzo nella creazione, ricerca, comprensione e rielaborazione del materiale inerente la tematica da affrontare. Filo conduttore del percorso è l’esperienza teatrale.

Obiettivi
Potenziamento capacità espressive, creative e comunicative del singolo all'interno del gruppo.
Scoperta e sviluppo del linguaggio gestuale del singolo e del gruppo
Esplorazione del mondo fantastico e dell'immaginario
Espressione e gestione del proprio mondo emotivo all'interno del gruppo

Strumenti
Giochi ed esercizi di esplorazione e coscienza del proprio corpo, dello spazio e dell'altro
Giochi di sperimentazione delle diverse dinamiche del movimento (velocità, forza di gravità, qualità del movimento)
Giochi di esplorazione e potenziamento dei cinque sensi
Giochi di ritmica e utilizzo della voce
Improvvisazioni teatrali, percorsi narrativi
Giochi di narrazione, fabulazione 
Tecniche di gestione dei gruppi (feedback, brain storming)

I docenti

Enrico Roveris

Attore e regista. Studia presso la Scuola tecnica di teatro della compagnia stabile monzese diretta da Silvio Manini. Dal 1987 al 1990 frequenta il corso di espressione corporea de La Baracca di Monza, diretta da Marco Pernich. Dal 1996 conduce laboratori nelle scuole elementari, medie e superiori di Monza e Brianza e dirige laboratori teatrali per portatori di handicap presso l’A.I.A.S. di Monza.
Nel 2002 a seguito di un progetto triennale di “Teatroterapia”, fonda l’associazione “Il Veliero Onlus” costituendo una compagnia di attori diversamente abili.
Nello stesso anno è responsabile del progetto ministeriale “Le Arti dello Spettacolo” per il monitoraggio e la diffusione del teatro nelle scuole; a seguito di questa nomina, organizza una rassegna sul territorio Lissone-Monza alla quale partecipano più di venti istituti. A conclusione del lavoro organizza e partecipa come relatore al convegno www.teatroscuola.it collaborando con Claudio Facchinelli, Loredana Perissinotto, Josè Caldas Neto e Moni Ovadia.