Che dramma! Scrivere per la scena - con M. Tilli

Il corso

Lunedì dalle 20.30 alle 22.30

Periodo: da ottobre a febbraio

Sede di Monza

Inizio corso: 17 ottobre 2022

Costo: 385 €

rateale tramite RID
4 rate: iscrizione, novembre, dicembre, gennaio

Sconto del 10% per chi effettua il pagamento in soluzione unica

contattaci per maggiori informazioni  
Torna alla pagina del corso

In questo corso...

Scrivere significa immaginare storie e fissarle sulla carta perché possano accadere ancora e ancora, all’infinito. Scrivere per il teatro vuol dire inventare il teatro ogni volta da capo: inventare lo spazio, stravolgere il tempo e dare vita a esperienze di persone che si trovano tutte insieme, pubblico e attori, a condividere la stessa emozione.

Ma cosa significa scrivere una drammaturgia? Dare le istruzioni per la realizzazione di una scena o scrivere le parole che verranno pronunciate? Dove finisce la scrittura e dove comincia l’azione? Scriviamo per farci leggere o per far agire gli attori?

Nel laboratorio di scrittura avremo come obiettivo di scrivere drammaturgie di complessità diversa da mettere a disposizione degli altri corsi di teatro. Alcuni lavori potrebbero diventare saggi o parte di saggi teatrali e integrarsi con ciò che accade nelle altre aule.

Impareremo prima di tutto a liberare la fantasia per far nascere le storie. A volte alla scrittura teatrale che nasce in azione, sul palco, manca la profondità del racconto: perché la narrazione ha bisogno di tempo e di pensiero. Impareremo a delineare trame e inventare personaggi, a partire dall’autobiografia, da ciò che ci tocca e conosciamo, ma anche da ciò che è estraneo, contaminando i generi letterari che ci interessano. Vedremo come si adatta la potenza della nostra creatività alle unità di spazio e di tempo che ci sono date. Aiutandoci con la lettura dei grandi, impareremo a scrivere un monologo, un dialogo a due, tre e più personaggi, anche dieci… Ne usciranno scritture compiute, veri e propri copioni, o pezzi teatrali aperti e agili, a seconda di ciò che ci accadrà, come deve essere a teatro.

Infine, proveremo a sperimentare la magia del dono che è scrivere un testo per qualcuno. Cosa succede quando un’altra persona – che sia un lettore, un attore o un regista - prende in mano il nostro copione? Siamo pronti a vivere questa grande storia d’amore?

I docenti

Michela Tilli
Nata a Savona, dopo la laurea in filosofia ha collaborato come redattrice per diverse case editrici. Ha esplorato la scrittura in molte delle sue forme: è stata giornalista professionista, ha scritto per la televisione e attualmente scrive romanzi e testi teatrali.
Leggi di più