18-25 anni Venerdì dalle 19.30 alle 21.30 - Matteo Ippolito

Il corso

18-25 anni

Venerdì dalle 19.30 alle 21.30

Periodo: da ottobre a giugno 

Sede di Monza

Costo
soluzione unica: € 510
in tre rate: € 150 (iscrizione) + € 150 (9 dic) + € 210 (3 mar)

Lezione di prova gratuita:
Venerdì 16 ottobre 2020

a partire da 510 €
contattaci per maggiori informazioni  
Torna alla pagina del corso

In questo corso...

Entrare per la prima volta in una città sconosciuta, la prima notte in una nuova casa, provare per la prima volta un cibo strano, baciare per la prima volta, andare per la prima volta dove era vietato andare, le prime volte sono sempre e da sempre delle bolle di emozione uniche e personali. Così sarà fare per la prima volta teatro. Entreremo insieme in questo luogo non luogo affascinante e cercheremo insieme di scoprire di che materia è fatto. Avremo bisogno di curiosità e voglia di ricerca quindi ricordatevi di portarle sempre. Durante il corso attraverseremo diversi scenari, li creeremo noi, questi scenari. Partiamo da una cosa certa, sicura. Noi. Partiamo da noi in relazione col mondo, con gli altri e in relazione a noi stessi. Siamo noi che muoviamo il mondo e che a nostra volta ci lasciamo muovere da questo. Giocheremo, rideremo, sogneremo e probabilmente piangeremo. In questo corso di avvicinamento al teatro affronteremo esercizi e lavori diversi, leggeremo e analizzeremo testi, faremo improvvisazioni singole e corali, nasceremo, moriremo, ci ameremo, ci odieremo e lasceremo andare quello che dentro di noi bolle davvero. Ci scaveremo dentro e creeremo un piccolo luogo, tutto nostro, dove sentirci liberi davvero. Vi chiederò di portare ad ogni lezione ciò che siete e ciò che ancora non sapete di essere. Scopriremo insieme le sfumature di cui siamo fatti. Vi chiederò di rubare pezzi di vita vostra o altrui e portarli all'interno del percorso, vi chiederò di studiare la camminata del vostro vicino di casa, di raccontare tutto quello che sapete sul vostro supereroe preferito. Cercheremo insieme la relazione con lo spazio circostante, con gli altri e con voi stessi. In questo corso di teatro proveremo a sganciarci dalla nostra solita struttura e proveremo a lanciare nel mondo le nostre paure e i nostri sogni. Proveremo a dare forma alle forme che non sappiamo di avere. Vi chiederò di trasformarvi, di trovare la vostra luce nascosta e farla incontrare con quella degli altri. Creeremo un nuovo Big Bang e da quello un nuovo universo pieno di pianeti, che per fortuna, sono tutti diversi.

I docenti

Matteo Ippolito

Nel 2011 viene ammesso all’Accademia dei Fildrammatici di Milano diplomandosi nel 2013. Durante il percorso accademico studia con Karina Arutyunyan, Nicolaj Karpov, Peter Clough, Cesar Brie e GiovanBattista Storti mettendo in scena “Terrore e Miseria del Terzo Reich” di Bertolt Brecht. Partecipa a laboratori con Luca Spadaro, Roberto Rustioni, Alberto Oliva, Luca Micheletti. Nel 2018 vince il Premio Hystrio alla vocazione.