Lorenzo Pierobon

Anno Accademico 2021-2022
Voce

Cantante atipico, dopo anni di militanza in varie formazioni rock e pop, nei primi anni novanta scopre nuove possibilità espressive nel canto armonico e l’improvvisazione informale; frequenta diversi seminari e si perfeziona in corsi tenuti da David Hykes, Michael Vetter, Amelia Cuni e Marie Paule Marthe. Nello stesso periodo partecipa al Transverbal Ensemble di Torino diretto da Michael Vetter. Approfondisce la sua passione per la musica e la cultura asiatica con frequenti viaggi in oriente. Nel 1995 fonda il trio KU, con cui realizza concerti, CD e videoinstallazioni. Dal 2002 è parte del gruppo ambient Nebula (tra i membri del gruppo Klaus Wiese, ex Popol Vuh). Nel 2004 prende vita il progetto musicale Dolphinsafe.

Musicoterapeuta e cantante specializzato nell’uso del canto armonico, affianca all’attività concertistica corsi e seminari dedicati allo sviluppo della voce in armonia con la respirazione, il movimento e la meditazione. Da anni si occupa dei risvolti terapeutici e creativi della voce, del canto armonico e della terapia vibrazionale con gli armonici, dedicando una particolare attenzione alla relazione voce-movimento, voce-suono, voce-respirazione, voce-ascolto, voce emozioni.

Il suo lavoro musicoterapico è rivolto alla persona intesa come essere umano abbracciando quindi i suoi aspetti fondamentali: corpo, mente, spirito, questo si esplica con una attività che parte dal recupero della propria voce naturale e continua attraverso la voce stessa; possiamo quindi parlare di una musicoterapia transpersonale. Il percorso prosegue poi sul piano dell’ascolto con tecniche di deep listenings, rilassamento, gestione dello stress, rivitalizzazione dei centri energetici, massaggio sonoro con campane tibetane, didgeridoo e diapason.

Le tecniche sopra descritte fanno parte del metodo Vocal Harmonics in Motion®. L’utilizzo della voce come strumento terapeutico principale vede questa metodologia particolarmente indicata per il recupero dei pazienti affetti da afasia o da patologie legate alla voce ed alla comunicazione. Oltre a patologie specifiche questo metodo è particolarmente indicato a chi utilizza la voce in modo professionale: cantanti, attori, doppiatori, insegnanti, manager, negoziatori, trainer. Consigliato anche per professionisti nell’ambito artistico: danzatori e musicisti per incrementare la creatività e per utilizzare la voce come strumento di crescita della propria professionalità. È Magister del modello Benenzon di musicoterapia, abilitato all'insegnamento e alla supervisione.