Dome Bulfaro

Dome Bulfaro (Bordighera - IM, 1971, www.domebulfaro.com), poeta, performer, artista, docente, editore, è tra i più attivi nello sviluppo della poesia performativa e del filone del TeatroPoesia. Su invito degli Istituti Italiani di Cultura ha rappresentato la poesia italiana in Scozia (2009), Australia (2012) e Brasile (2014). Ha cofondato la LIPS, Lega italiana poetry slam e ha raccontato il movimento slam, internazionale e italiano, nel libro Guida liquida al poetry slam (2016). Dal 2006 è ideatore e direttore artistico della stagione poetica PoesiaPresente per il Teatro Binario 7 di Monza. È stato tra i primi in Italia a sviluppare e diffondere la poetry therapy. Sue poesie sono state pubblicate in vari Paesi: dalla prima volta negli USA con la silloge (Ossa, silloge tradotta nel 2006 da Christopher Arigo) fino alla pubblicazione nel Regno Unito (3 Ictus, 2016), con poesie tradotte da Cristina Viti. Dal libro Marcia film (Scalino, 2016), già tradotto in Bulgaria (Scalino, 2017, traduzioni di Emilia Mirazchiyska e Evelina Miteva), è tratto l’omonimo spettacolo teatrale, regia di Enrico Roveris, il quale ha firmato i maggiori spettacoli dell’autore. La casa editrice Scalino ha curato nell’aprile 2017 un suo tour in Bulgaria dove ha presentato il libro e lo spettacolo Marcia film in tre città: Sofia, Stara Zagora e Veliko Tarnovo.

Alcune sue poesie sono state recentemente tradotte in inglese e francese anche dalla poetessa sudafricana Tania Haberland.

 

Propone una visione olistica della poesia e del ruolo sociale che il poeta può incarnare nella società contemporanea. Per questo il suo essere poeta/artista e la sua ricerca poetica indagano a 360° le possibilità espressive della poesia scritta, orale e della poesia-terapia, sviluppando innovative modalità pedagogiche e didattiche capaci di generare poesia. Dal 2000 porta nelle scuole le sue lezioni-spettacolo sul Futurismo, Ungaretti, Montale, l’Ermetismo e Dino Campana. Tiene laboratori e corsi di poesia per scuole di ogni ordine e grado. Nel 2013-2014 come docente associato ha tenuto col paroliere e cantautore Niccolò Agliardi il Master “Parole in musica” presso il CPM Music Institute di Milano, Università con la quale tuttora collabora.


Dal 2006 è fondatore e co-direttore artistico di PoesiaPresente, la prima azione culturale sistematica in Italia in ambito poetico (www.poesiapresente.it). Tra i suoi spettacoli crossover di poesia/teatro/musica, tutti con regia di Enrico Roveris, Milano Ictus (2010), Pagina Quaranta (2012) e Jannacci, il Tessa e alter duu s’ciopàa (2012). Come mimo- si è formato con la Compagnia Gamba de Legn di Vincenzo Bellini. Come attore nella scuola “Teatri possibili” di Monza sotto la direzione di Paolo Giorgio e Corrado Accordino.


Tra le sue pubblicazioni Ossa. 16 reperti (Marcos y Marcos 2001), Carne. 16 contatti (D’IF 2007) vincitore del Premio di Letteratura “Giancarlo Mazzacurati e Vittorio Russo”, Milano Ictus (Mille Gru, 2011). La sua ultima pubblicazione è Ossa Carne (Dot.com Press, 2012) con traduzione in inglese di Cristina Viti. I suoi testi poetici sono stati pubblicati negli Stati Uniti e in Scozia tradotti dal poeta americano Christopher Arigo e di recente anche in Australia. Ha vinto diversi premi di poesia ed è stato pubblicato in numerose antologie, blog e riviste letterarie non solo italiane. È stato redattore della rivista “La Mosca di Milano” ed è attualmente redattore del semestrale multimediale “In Pensiero, arti e linguaggi che sperimentano il presente”.


Col batterista Massimiliano Varotto forma dal 1997 il duo “Versi a Morsi” che dà anche il nome all'omonimo libro con DVD pubblicato nel 2008 per le edizioni Mille Gru. Con proprie poesie ha partecipato nel 2007 a due edizioni del Bastian Contrari Festival aprendo il concerto di Mauro Ermanno Giovanardi dei La Crus e performando incursioni poetiche nel live del duo Ivana Gatti (voce)/Gianni Maroccolo (basso), conclusosi coralmente con la partecipazione anche del jazzista Michele di Toro al pianoforte. Ha studiato canto armonico con Lorenzo Pierobon. Dal 2012 in trio o col quartetto jazz formato da Veronica Vismara, Francesco Aroni Vigone, Filippo Monico, Silvia Bolognesi si esibisce in Canzoni a Contatto, spettacolo-concerto tratto da Ossa Carne, e confluito nel CD “Marcia film” (CMC records, 2016) a cui si è aggiunto al quartetto il pianista Luigi Ranghino.

Collabora dal 2010 in pianta stabile con il cantastorie milanese Francesco Marelli, il cantante Lorenzo Pierobon e il compositore David Rossato, con il quale nel 2015 ha realizzato il suo libro con CD “Prima degli occhi” (Mille Gru).


Sta componendo numerose poesie per bambini alcune delle quali già pubblicate nell’antologia La Grande Madre/ A’ Ranni Matri (2012). Come didatta della poesia per bambini ha studiato e strutturato un “metodo Enzo Bontempi” ed ha ideato progetti innovativi di poesia sociale come “Poesia buona come il Pane” e “Poesia pop-up”, in cui il bambino non è considerato consumatore della cultura degli adulti ma creatore di cultura per gli adulti, filosofia che sta alla base di tutte le sue ricerche che mettono in relazione poesia e infanzia.


Dal 2008 come poeta-terapeuta studia i rapporti fra suono-parola-poesia con fini terapeutici. I suoi progetti di poesia-terapia, in collaborazione e grazie al gruppo di ricerca di Mille Gru/Poesia Presente, sono stati applicati negli ospedali di Lecco, Milano, Lugano e presso il Coesit di Melbourne in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Melbourne.