Daniele Crasti

Nasce a Novara il 21 settembre 1983. Consegue il diploma come perito elettronico delle telecomunicazioni e successivamente si iscrive all’Università degli Studi di Milano nella facoltà di Beni Culturali con indirizzo organizzazione beni teatrali. Nel 2007 viene ammesso all’Accademia dei Filodrammatici di Milano, dove si diploma nel 2009 al termine di due anni di studi impartiti da maestri quali Massimo Loreto, Karina Arutyunyan, Bruno Fornasari, Riccardo Pradella e Massimilano Cividati e in seguito a vari seminari condotti da Nikolaj Karpov, Peter Clough e Ambra D’Amico. Studia canto con Liliana Olivieri. Dopo l'accademia perfeziona la sua preparazione con vari seminari tenuti da Marcello Magni, Paolo Nani, Enrico Bonavera, Cristina Pezzoli, Walter Leonardi.

Prima dell’ingresso in Accademia lavora come attore partecipando ad alcuni allestimenti come il Cirano e il Macbeth con la regia di Corrado D’Elia e partecipando a due tournée internazionali con la compagnia Oplas teatro con la quale gira gran parte dell’Europa.

È interprete in “Ciò che vide il maggiordomo” di Joe Orton regia Marco Vaccari, Teatro San Babila; “C'è un diritto dell'uomo alla codardia”, regia di Renzo Martinelli, Teatro I; “L'oro in bocca, doc live show" regia di Cristina Maurelli e Carlo Concina, produzione Liberi Svincoli, in scena al Teatro Binario7 di Monza; Iliade. Cronache di una guerra, testo e regia di Tommaso Amadio; monologo tratto dal romanzo di Christoph U. Schminck-Gustavus, regia di Amedeo Romeo, produzione Linguaggi Creativi Milano.
 
Nel 2012 Viene scelto per la ripresa dei "Sei personaggi in cerca d'autore" per la regia di Giulio Bosetti, con Antonio Saline, Marina Bonfigli ed Eduardo Siravo, produzione Teatro Carcano Milano.
Nel 2011 debutta con lo spettacolo Effetto Lucifero in prima nazionale al Teatro Filodrammatici di Milano. Lo spettacolo è la prima produzione della compagnia Oyes di cui è uno dei fondatori, nonché progetto vincitore del primo premio giovani realtà del teatro indetto dall'accademia Nico Pepe di Udine. Il testo è anche finalista al premio Tondelli di Riccione 2011.
Appena diplomato è scelto dal Teatro Stabile D’innovazione Sala Fontana, per la messa in scena di “Assassinio nella cattedrale “di T.S. Eliot, regia di Franco Palmieri.
Contemporaneamente è in scena con spettacoli di teatro ragazzi del ciclo “Le favole di Shakespeare” regia e scrittura di Amedeo Romeo. Sempre per la regia di Amedeo Romeo è in scena con "Metronomo", omaggio a Beckett.
È in scena al Piccolo Teatro Studio di Milano con la mise en espace a cura di Renata Molinari per la chiusura del progetto di drammaturgia della scuola Paolo Grassi nel giugno 2011.
Prende anche parte al progetto di video-teatro Peer Gynt per la drammaturgia e regia di Sabina Villa, interpretando Peer Gynt.
È uno dei cantori della manifestazione 100% Dante, organizzata da Elsinor teatro stabile d’innovazione nel luglio 2010.
 
Assistenze alla regia:
2016 è assistente alla regia per Francesco Frongia per lo spettacolo “L'eclisse“ produzione Teatro Elfo Puccini.
2010 è assistente alla regia di Bruno Fornasari per lo spettacolo “Il suggeritore“, produzione Teatro Filodrammatici Milano.
Pubblicità:
Dal 2007 collabora con Mediaset, Cipster-Kraft, Nerogiardino, Giochi Preziosi, Mc Donald, Gedis, Digital Bros.
Nel 2010 gira due spot internazionali, uno per Cameo e uno per Le Clerc, rispettivamente in Germania e Francia.
In Italia nel 2007 debutta con lo spot Acqua Lilia.
 
Speaker:
Unibet
Gedis
ABC comunicazione
Mediaset

Doppiaggio:
Riedizione italiana Transformers cartoons, My little Pony, Turbo

Reality e documentari:
Hells Kitchens, Master Chief, Face Off

Serie tv:
è la voce del direttore di scena in Mozart in the Jungle

Insegnamento e regie:

Nel 2016 tiene un percorso teatrale e di recitazione cinematografica con l'associazione culturale Liberi Svincoli all'interno del progetto “6 Bamba” svoltosi per la comunità di recupero sociale Solaris di Triuggio affiancando la sua pedagogia al percorso individuale degli ospiti.

Appena diplomato affianca all’attività di attore quella d’insegnante teatrale e di dizione. Con Francesco Meola nella stagione 2010-2011 firma la sua prima regia portando in scena al Teatro Ringhiera il "Lungo pranzo di Natale" di T. Wilder interpretato dal gruppo amatoriale B.U.S.
Dalla stagione 2011-12 è il regista di riferimento della compagnia amatoriale ATM di Milano.
Lavora per Linguaggi Creativi Milano, Lab121 Milano e per il Liceo Artistico Candiani di Busto Arsizio.
Dal 2014 tiene anche corsi di teatro per le scuole elementare sviluppando un personale metodo di pedagogia, in particolare collabora con la scuola Tommaso Grossi di Milano.

Segni particolari:
Con alle spalle qualche anno di ginnastica artistica a livello non agonistico è in grado di ricoprire ruoli dove è richiesta buona agilità fisica.
Ha fondamenti di equitazione e scherma teatrale.